Matera

   
vendita prodotti tipici della basilicata

MATERA

Matera è una città al centro di un incredibile paesaggio rupestre che conserva un grande patrimonio di cultura e tradizioni, ed è sede di eventi espositivi di grande prestigio nazionale ed internazionale.

Dal 1993 i Sassi e il Parco Storico Archeologico Naturale delle Chiese Rupestri sono stati inseriti nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.

Matera è una tra le città più antiche del mondo il cui territorio custodisce testimonianze di insediamenti umani a partire dal paleolitico e senza interruzioni fino ai nostri giorni.

Rappresenta una pagina straordinaria scritta dall’uomo attraverso oltre 10.000 anni di storia.

Molto antica è anche la tradizione enogastronomica della città e del territorio.  Tantissimi, infatti, sono i piatti tipici e le specialità locali che ancora oggi è possibile trovare sulle tavole materane.

Matera città e Matera Sassi

Il centro abitato di Matera si divide in 2 aree. Matera nuova e i Sassi di Matera, ossia il centro storico del capoluogo.

Il nuovo centro urbano si estende dal procinto dei rioni antichi verso ovest. Mentre il centro storico parte dal confine a ridosso del centro storico sino al valle del Canyon della Gravina.

Nella vallata sorgono i rioni Sasso Barisano e Sasso Caveoso, bellissimi e spettacolari da vedere.

Tra loro si erge anche un terzo rione anticoossia il rione Civita. Fa da sparti roccia tra i due.

Matera Italia: un’antichissima civiltà

Simbolo di vita troglodita e dalle radici lontane Matera è tutt’oggi la città più antica d’Italia. In realtà la terza città più antica a livello mondiale.

Sembra assurdo, ma è tutto vero. La sua particolarità sono le case scavate nella roccia del posto, la calcarenite, o il tufo.

Tali case hanno subito diverse trasformazioni nei secoli:

  • sono state grotte preistoriche,
  • eremi e chiese rupestri nel Medioevo,
  • casali ed orti,
  • fino a divenire abitazioni dei materani.

La vita nei Sassi di Matera è durata fino al 1970, poichè dopo la riforma De Gasperi i materani sono stati costretti ad abbandonare le proprie abitazioni per spostarsi nei nuovi rioni popolari.

La rinascita di Matera Basilicata: vanto nel mondo

Quando ormai gli abitanti erano stati sfollati e i Sassi sembravano solo un ricordo in abbandono e degrado, Matera fu insignita del riconoscimento di Patrimonio mondiale dell’Umanità.

Dal 1993 la città dei Sassi non era più la Vergogna d’Italia ma un simbolo dell’Unesco.

Matera e la Basilicata cominciano a farsi conoscere ai viaggiatori ed agli innamorati di cultura e tradizione arcaica.

Il fermento turistico riporta i cittadini a rivivere nei Sassi ed a trasformare le stalle e le lamie in b&b, alberghi diffusi, ristoranti e laboratori di artigianato. Pur mantenendo la sua integrità storica Matera rinasce e nel 2019 diventa anche Capitale europea della Cultura.

Terra di cinema e televisione

Tradzione e cultura del popolo rupestre attraggono non solo i visitatori ma anche registi internazionali. Oggi la città dei Sassi rappresenta uno dei set più famosi per film di ogni genere.

La Passione di Cristo di Mel Gibson, Wonder Woman, Agente 007, sono solo alcune delle pellicole girate in città dopo il grande Pier Paolo Pasolini.

Sono, poi, state girate anche pellicole per la tv nazionale oltre che cortometraggi e produzioni simili.

Città di Matera informazioni: come visitare i Sassi e dove mangiare

Come ricevere informazioni per visitare Matera e gustarsi il meglio dei Sassi anche a tavola..

Visitare Matera 

Matera è meravigliosa e attrae i viaggiatori da ogni parte del mondo. E’ una città che merita una permanenza di almeno uno o 2 giorni. Per chi non è mai stato nella terra dei Sassi potrebbe trovare utili alcune informazioni turistiche sulle cose da fare!

Cosa Mangiare a Matera

Una pausa tranquilla e una degustazione di cibi tipici sono d’obbligo se visiti il territorio materano. Molti sono i piatti tradizionali della cucina di una volta del posto e molto allettanti, inoltre, sono le proposte dei ristoranti nel centro storico.